Turnè

Locale vintage, dominato dalla presenza di coloratissime locandine di cinema italiano e straniero, appese su pareti rosse e gialle che creano un’atmosfera familiare e suggestiva, Turné nasce nel 2005 dall’entusiasmo di Francesco Cilento e Massimo Saccone, amici d’infanzia che sembravano avviati a una noiosa carriera d’ufficio. All’alba dei trent’anni, troppo stretti nei loro profili aziendali, reagiscono così a quella monotona routine. Massimo, laureato in psicologia, lavorava nell’editoria, Francesco era impiegato in un’azienda di marketing. La loro vita prima fatta di uno stipendio fisso, giornate trascorse davanti al pc in orario diurno e nessun contatto umano, è stravolta dall’apertura di Turné: debiti, niente stipendio fisso, ore notturne, ma tantissimi contatti umani e il risveglio della passione. Il nome del locale deriva dall’omonimo film di Salvatores, di cui campeggia la locandina all’ingresso. La pellicola viene proiettata tutti gli anni in occasione dell’anniversario dell’apertura al pubblico: un rito scaramantico che i due soci promettono di ripetere fino al giorno in cui Salvatores, Abatantuono, Bentivoglio e la Morante entreranno tutti insieme nel locale. Se accadrà, subito dopo chiuderanno, per sempre felici e contenti… Alle pareti sono appesi i quadri di uno dei clienti più affezionati, Riccardo Papavero in arte Raul, ispirati alle prime rassegne di cinema organizzate qui. Spesso su questi muri prendono vita anche esposizioni di paesaggi volti viaggi personaggi, realizzati da clienti appassionati e artisti giovani in cerca di visibilità. I primi due anni di Turné trascorrono faticosi, anche a causa della posizione un po’ isolata in cui si trova, non lontano da Porta Venezia, ma fuori dal traffico di Corso Buenos Aires. Dal terzo anno, miracolosamente, esplode una vera e propria moda, grazie all’intuito di coinvolgere un target specifico: i viaggiatori, attirati dall’idea vincente di regalare da bere a chi porta una testimonianza di un suo viaggio all’estero. In concomitanza col successo, il vicinato si ribella e i due soci sono costretti a moderare i volumi e cancellare i concerti dal vivo: dopo quasi cinquecento serate live cala il silenzio, ma Francesco e Massimo non si arrendono. Si trasformano, dando un taglio nuovo alle serate. Ad esempio, il mercoledì sera è dedicato al Mondo del Vinile. Finalmente anche a Milano sbarca la serata Bring Your Own Vinyl (BYOV), evento nato a New York qualche anno fa, ormai diventato un cult in tutta Europa. Ogni cliente ha la possibilità di portare da casa un suo vecchio vinile da far ascoltare a tutti, e non importa se il disco tirato fuori dalla cantina abbia fatto la storia della musica o no, l’importante è mettersi in coda al banco, scegliere il lato da ascoltare e aspettare che arrivi il proprio turno, tra sballo e nostalgia. La domenica prosegue, da più di due anni con un bel successo di pubblico, la rassegna di cinema, per tutti quelli che non amano il calcio.

TURNÈ
Via Paolo Frisi, 8

Tel. 02 36508515
www.turnenightbar.com

Share Project :

More Work