Piccolo Porto Baldo

“In un momento storico in cui la paura allontana le persone abbiamo deciso di aprire la nostra casa e di circondarci di incertezza. Perché se dalla certezza si può essere delusi, dalle incertezze si può rimanere meravigliati. E questa esperienza di condivisione è una magnifica incertezza”. Così si presentano due artisti che hanno scelto di aprire le porte della loro casa a chiunque voglia passare una serata diversa, che unisca il buon cibo al buon teatro e alla voglia di stare insieme. Loro sono due volti noti del piccolo schermo: Gianmarco Pozzoli fa Zelig da tante stagioni e ha anche interpretato diversi ruoli nelle fiction, e Alice Mangione potete vederla a Colorado nei panni di Viky. Dal cabaret al teatro alla musica, tanta gavetta nei locali milanesi e poi il desiderio di mettersi in proprio per ritagliarsi uno spazio di libertà e indipendenza, oltre che di qualità. Due anni fa Alice e Gianmarco hanno tentato di realizzare un’utopia che purtroppo è rimasta tale per stupidi intoppi burocratici dovuti alla mancanza di documenti catastali che li hanno costretti a rinunciare all’acquisto di un grande capannone di oltre duecento metri quadrati che avrebbero ristrutturato ricavandone un palcoscenico e una foresteria per artisti su modello tedesco. Sarebbe stato un luogo di residenze per artisti da tutta Europa aperto alla danza, al teatro e alle performing arts. Purtroppo è rimasto un sogno nel cassetto, anche per colpa di un mutuo negato dalla banca, ma il ripiego è degno di nota e merita a pieno titolo di far parte delle Anime Nascoste. I due infatti hanno comprato una casa, più piccola ma molto graziosa, e la prima cosa che hanno deciso di sistemare è il piccolo palcoscenico cui fanno da quinte due librerie. Un angolo di casa che diventa protagonista ogni settimana con la presenza di un artista che anima la serata, dedicata a un massimo di sedici spettatori che arrivano intorno alle 19.30 e si intrattengono alternando la cena alla visione di uno spettacolo di musica, cabaret, teatro o anche video. Da quando sono entrati in questa casa nel febbraio del 2015, sono riusciti a realizzare ben sette eventi a cominciare dal primo in cui hanno accolto il pubblico ancora in mezzo agli scatoloni del trasloco. Gianmarco ci tiene a fare un invito: “Smettiamola di dire che Milano è bella perché assomiglia alle altre città, un po’ New York un po’ Parigi un po’ Berlino. Milano è bella perché è Milano”. Una città che sempre di più va acquistando una meravigliosa identità.

PICCOLO PORTO BALDO
Via Baldo degli Ubaldi, 6

portobaldo.com

Share Project :

More Work