Gogol and Company

“Il tuo Cristo è ebreo, la tua macchina è giapponese, la tua pizza è italiana, il tuo caffè brasiliano, la tua vacanza turca, i tuoi numeri arabi, il tuo alfabeto latino. Solo il tuo vicino è straniero?” Questa frase racconta perfettamente lo spirito inclusivo, multietnico e multimediale che anima la Libreria Gogol and Company, di cui mi parla con entusiasmo Danilo, uno dei titolari, definendola un “presidio sociale e culturale”, il cui nome cita e rinnova la celeberrima “Shakespeare and Company” di Parigi. Questa frase, trascritta da un graffito sul Muro di Berlino, campeggia su una delle pareti del bagno, che sono, infatti, completamente ricoperte di poster, locandine, fotografie, riproduzioni di quadri intorno allo scaffale dei best sellers (dall’ultimo di Dan Brown a Fabio Volo) che non hanno trovato migliore collocazione. E’ proprio facendo un giro ai servizi che mi innamoro di questo posto, ancora prima di osservare con attenzione la bellezza e la cura con cui i dieci giovani gestori animano tutto il luogo, in parte libreria e in parte caffè, dove potersi prendere una pausa, permanere, stare fermi, mangiando, bevendo e gustando un buon libro, magari di una delle quindici case editrici indipendenti, i cui cataloghi sono qui interamente consultabili e acquistabili. Libri scelti, letti da chi li vende e appassionatamente li consiglia a una clientela di tutte le età, ma sempre più ricca di studenti e di stranieri, oltre allo zoccolo duro del territorio, su cui è stato fatto un grande lavoro di sensibilizzazione, che sta dando frutti esaltanti e gratificanti, dopo quasi quattro anni dall’apertura (il 21 giugno, il solstizio d’estate del 2010). Il territorio è quello di via Savona, una piccola strettissima strada che taglia diverse zone di Milano allungandosi per chilometri dai Navigli al Giambellino, attraverso zone completamente diverse fra loro, dalle più ricche e vivaci alle più popolari e residenziali. Piazza Berlinguer – di recentissima riqualificazione – è il crocevia di tutte queste diversità e proprio sull’angolo ospita questa libreria, al piano terra di un imponente condominio, pieno di potenziali – ed effettivi – clienti. Tre caratteristiche rendono molto pop la Gogol and Company: l’acqua, i giornali e il wifi gratis, tre modi per accogliere chi vuole lavorare, studiare e concentrarsi con calma. Danilo mi racconta la sua idea di indipendenza, che lo vede rifiutare l’invito a far parte dell’associazione delle librerie milanesi, perché preferisce lavorare da solo, girare per fiere e stringere accordi personalmente con le case editrici, con un lavoro di studio e approfondimento costante e rigoroso, cominciato alla Scuola Umberto ed Elisabetta Mauri, celebre e rinomata nel settore con varie sedi in tutte le principali città italiane. Non mancano, ovviamente, diverse occasioni di aggregazione sociale, organizzate con frequenza e ottima risposta di pubblico. Attualmente è in corso, oltre a diverse presentazioni di libri, un ciclo di conferenze molto particolari, che si alternano il martedì sera con un ciclo di lezioni di scrittura creativa tenute da Paolo Cognetti. Ogni due settimane carta bianca a un giovane autore, che presenta un grande Maestro del racconto breve.

GOGOL AND COMPANY
Via Savona, 101
Tel. 02 45470449
www.gogolandcompany.com

Share Project :

More Work