Angolo Milano

Il nome tradisce la collocazione strategica a cavallo tra due vie in una delle zone più in crescita di Milano, l’Isola, in cui trovare un angolo è già di per sé una bella storia. Mi piace molto intervistare le persone di questo quartiere, perché si sente un grande senso di appartenenza locale che è raro trovare a Milano. Qui si sta fra gli “isolani” che sono una comunità compatta e orgogliosa, che ama fare sinergia e creare progetti insieme. Le Anime Nascoste qui sono un concetto già ampiamente metabolizzato, come quello di cultura diffusa, capace di riappropriarsi degli spazi e dei tempi della vita quotidiana. Ecco, quindi, che una tipica trattoria milanese aperta dal 2009 si riempie di contaminazioni artistiche per tutto l’anno con grande gioia del suo titolare, Giorgio Chieodarci, grazie alla collaborazione appassionata e instancabile di un sagittario come lui, Barbara, che lo affianca per la comunicazione e gli eventi fin dall’apertura e dalla scelta del nome. Giorgio è figlio d’arte, suo padre gestisce da tanti anni la famosa pizzeria Fontana, una delle prime a Milano a specializzarsi nella pizza al trancio. Il menu di Angolo Milano è quello della migliore tradizione milanese, con una scelta dei prodotti a filiera corta, con variazione stagionale e attenzione al territorio. La particolarità, pienamente in linea con la vocazione del locale, è che tutti i piatti hanno il nome di una via della zona. Venite a scoprire gli abbinamenti più bizzarri, che vi faranno amare ancora di più l’Isola. Fin dall’apertura nel 2009, alla cucina si affianca l’attività culturale con, innanzitutto, la Parete d’Arte, ovvero la consuetudine di allestire mostre al piano terra e al piano di sotto, nella caratteristica taverna, che rimangono per un paio di mesi a colorare le pareti e dare visibilità ad artisti emergenti. Un’altra iniziativa degna di nota e sempre più diffusa a Milano è quella dell’Aperitivo in Inglese, qui proposto il giovedì a partire dalle 19.30 con l’intrattenimento scoppiettante ed esplosivo della dj americana Melody Fox, che intrattiene i partecipanti e stimola la chiacchierata in lingua. Si è appena conclusa – ma presto verrà replicata – la prima fortunatissima edizione del ciclo di lezioni “Mani in pasta fresca all’Isola”, condotto dalla cuoca umbra Fabiola, bravissima a insegnare i segreti di una tradizione antichissima e tutta italiana: ravioli, tagliatelle e cavatelli alla portata di tutti. Grande affluenza femminile, ma la sorpresa sono i giovani uomini, molto ricettivi e motivati a imparare. A volte la taverna ospita perfino sfilate di moda, come la presentazione della linea della giovane talentuosa Sara Spadone, che ha scelto le sue indossatrici fra le donne dell’Isola. Fra i sogni nel cassetto di Barbara c’è il progetto di presentare al pubblico e agli avventori alcune tesi di laurea di giovani ragazzi che abbiano voglia di raccontare il loro lavoro. E poi tante altre collaborazioni virtuose, come quella col Teatro Sala Fontana e il servizio di book crossing.

ANGOLO MILANO
Via Boltraffio, 18

Tel. 02 683116
www.angolomilano.com

Share Project :

More Work