Alchimia

Un american bar in stile anni Trenta, con al centro un sontuoso bancone prelevato direttamente dagli States, Chicago per la precisione. Tutt’intorno tanti salottini con divani vintage, tavoli, una scintillante specchiera del Settecento di quattro metri, e un’infilata di lampade scelte con gusto e sapienza per creare un’atmosfera suggestiva e sospesa, lontana da Milano, dall’Italia e dalla nostra quotidianità. E’ così che si presenta a un primo colpo d’occhio Alchimia, un locale che esiste da più di dieci anni, si trova in via Brioschi ed è il gioiello di una famiglia di imprenditori italiani, guidata dal giovane e intraprendente Christian, insieme alla sorella Valentina e al padre Angelo, già fotografo di alcune importanti testate giornalistiche. Guardando meglio, la cifra che contraddistingue Alchimia, nel suo insieme di antiquariato e modernariato, è la qualità degli oggetti che lo compongono e la cura con cui sono disposti e conservati. Il bancone, pura art deco del secolo scorso, è uno dei pochissimi esemplari a conservare ancora intatte le torri di vetro che separano le varie mensole e gli specchi. Cura e attenzione sono caratteristiche sempre più rare da trovare ai tempi della crisi, ma Christian ci tiene a mantenere alto il tiro, come dimostrano i lavori di risistemazione appena conclusi in vista dell’apertura di venerdì scorso, dopo la pausa estiva. E’ la sua esperienza di antiquario a guidarlo nella ricerca dei pezzi giusti, di cui ama raccontare la storia ai clienti, in un rapporto informale che fa sentire a casa. Ogni due o tre mesi potete tornare ad Alchimia, e trovare un’”alchimia” diversa fra i vari oggetti di arredamento. Qualche nuova lampada, un divano spostato, colori diversi, sempre nel rispetto del sapore “old America”, e sempre mantenendo il banco del dj set e il pianoforte al centro del locale, davanti al bancone, pronti per le serate di musica live che animano la settimana soprattutto dal giovedì alla domenica. L’obiettivo che Christian si è posto fin dal 2003, quando ha aperto, è quello di coniugare due abitudini diverse, quella dell’american bar con aperitivo per i giovani – buffet e chiacchiere fra amici – con la tradizione della cucina di carne di alta qualità, con selezione di materie prime e vini pregiati, rivolta, come è facile pensare, a un target più adulto e con maggiore disponibilità economica. Il senso della scommessa si risolve nel dopocena, quando la musica e l’ora tarda portano tutti a mescolarsi, senza più differenze. La clientela è molto varia, con molti stranieri che si riconoscono in un posto così poco italiano – almeno all’apparenza – ma in cui dell’Italia si apprezza il cibo, selezionato nei migliori allevamenti e nelle migliori cantine della penisola, con l’aggiunta di carni pregiate che arrivano dall’Argentina, dall’Irlanda, dal Nebraska e quest’anno, grande novità, perfino dal Giappone con la fiorentina di Kobe, famosa nel mondo per essere una delle più salutari. E come la mettiamo con i vegetariani? Christian mi risponde che ci sono menu per tutti i gusti, anche se la carne resta sicuramente la specialità di Alchimia, secondo la convinzione che il cibo di qualità fa bene alla salute, senza alcuna preclusione. Addirittura la carne viene direttamente macellata qui, dove si conserva in celle di decantazione. E’, quindi, possibile ordinare quantità precise che vengono tagliate e cotte sul momento. Gli eventi serali accompagnano la cena o l’aperitivo con la giusta atmosfera musicale, dalle serate più tranquille dedicate al jazz, a quelle più rock, passando per vari generi musicali, spettacoli di burlesque e altri eventi, che possono anche essere a volte organizzati direttamente dai clienti.

ALCHIMIA
Via Brioschi, 17
Tel. 02  8356412
www.alchimia-milano.com

Share Project :

More Work